INDECOROSE!

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”;
mso-ansi-language:#0400;
mso-fareast-language:#0400;
mso-bidi-language:#0400;}

In preparazione della manifestazione del 13 dicembre ADESCHIAMO I DIRITTI
contro il ddl Carfagna,a Roma, il collettivo VengoPrima!
vi invita al cineforum, organizzato dall’Assemblea194 di Venezia e
Mestre
, sul tema della prostituzione. Fenomeno complesso continuamente
affrontato in maniera riduttiva e moralistica, senza ascoltare le voci di
quelle persone che praticandola vorrebbero essere tutelate con dei diritti e
protette dalle violenze e dallo sfruttamento di chi le riduce in schiavitù.

Le istituzioni, attraverso le leggi come il ddl Carfagna, cercano di
nascondere questo fenomeno facendolo apparire come un problema di decoro
pubblico, spazzandolo sotto il tappeto e mettendolo fuori legge. Con questi
film proposti dal cineforum si vuole lasciar parlare la prostituzione stessa
attraverso storie di vita diverse tra loro; a volte sono storie crude e
crudeli, a volte parlano di libere scelte di donne che ritengono che
prostituirsi sia semplicemente un lavoro. Tre film per pensare, ripensare e
dibattere sul tema caldo della prostituzione, sulla sua criminalizzazione e sui
falsi moralismi connessi ad essa.

 

Giovedì 27 novembre 2008 h.21

Lilja 4-ever

Svezia, 2002

di Lukas Moodysson con Oksana Akinshina, Artyom Bogucharsky, Tomasz Neuman.

Vincitore di numerosi premi internazionali.

Adolescente nel deserto sociale del post-crollo sovietico, Lilja sogna
di emigrare, anche solo per dire addio a quei coetanei che nel branco
ridono di lei. Tutto sembra bloccato, la miseria economica è miseria e
meschinità sociale, ruvida competizione per le magre risorse.
L’Occidente ricco e opulento tanto sognato si rivelerà più che una
delusione.

 

Lilja 4_ever
 

Giovedì 4 dicembre 2008 h.21

Monster

Usa/Germania, 2003
di Patty Jenkins con Charlize Theron, Christina Ricci, Kaitlin Riley.
Oscar come migliore attrice protagonista, Orso d’argento migliore attrice e decine di altri premi internazionali.

"La via della prostituzione, e lo ribadisce anche il personaggio, non è
la via più facile, non lo è assolutamente. A volte è l’unica via. Una
via dalla quale non si riesce ad uscire." Aileen, la protagonista, è un
uragano, una forza della natura che non china la testa di fronte alle
ingiustizie, ma si ribella, distruggendo tutto quello che ritiene
insopportabile, tutto quello che ha distrutto lei e la sua vita: il
cinismo, la violenza, l’animalità, gli uomini. Ispirata a una vicenda
vera, quella di Aileen Wuornos detta Lee, una prostituta autrice di
molti omicidi e poi uccisa con una iniezione letale nel 2002, dopo aver
trascorso dodici anni nel braccio della morte in Florida.

monster
 
Giovedì 11 dicembre 2008 h.21

Adua e le compagne

Italia, 1964
di Antonio Pietrangeli scritto da Ruggero Maccari, Antonio Pietrangeli,
Tullio Pinelli ed Ettore Scola. Con Simone Signoret, Marcello
Mastroianni, Gina Rovere, Sandra Milo, Emmanuelle Riva. Presentato alla
XXI Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nel 1960.

La chiusura delle case di tolleranza lascia quattro amiche prive della
loro fonte di sussistenza, si danno quindi da fare per allestire una
trattoria da gestire assieme. Senza scandalo o denuncia, Pietrangeli si
mette, quasi invisibile, dalla parte delle sue protagoniste, senza
accontentarsi di descrivere con precisione il mondo che impedisce loro
una vita diversa ma offrendo finalmente allo spettatore di conoscerle
prima di giudicarle o compiangerle.

Adua

 I dibattiti con proiezione del cineforum si svolgono nella
sala cinema del centro CZ95 alla Giudecca, Venezia. Fermata linee Actv
Giudecca/Zitelle (numeri 41,42,2,N) ogni 10/15 minuti, a 5 minuti da
S.Zaccaria-S.Marco. mappa

 

About vengoprima

Dal 2006 a Venezia ci battiamo contro il sessismo, l'omofobia, la lesbofobia, la violenza di genere attraverso ogni mezzo disponibile creando un discorso organico che vada dalle lotte sul territorio per la difesa dei diritti delle donne, alla comprensione di una soggettività più complessa e queer.
This entry was posted in sexworkers. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *